Manutenzione tapparelle. Come pulirle ed evitare che si usurino presto

SosMastro ti aiuta a prenderti cura delle tue tapparelle domestiche

Le persiane di casa sono sottoposte ogni giorno a continue sollecitazioni. Non facciamo che alzare e abbassarle, più volte al giorno. Nel tempo è facile che queste possano usurarsi ma, con qualche attenzione possiamo allungargli la vita. La piccola guida di SosMastro alla manutenzione tapparelle domestiche è un utile manuale per mettere in pratica buon pratiche quotidiane. Vediamo quali.

Pulire le tapparelle, ecco come fare

La tapparella è composta da una serie di listelli orizzontali uniti da ganci e collegati a nastri che si avvolgono su un rullo superiore. La tapparella scorre in due guide laterali e, grazie alla cinghia che ruota il rullo, si avvolge verso l’alto.

E’ buona norma tenere sempre pulite le tue persiane. La polvere e lo sporco accumulati, infatti, possono comprometterne il funzionamento. Una volta a settimana è bene chiudere completamente la tapparella e partendo dall’interno e dall’alto passare un pennello sui listelli per eliminare la polvere in eccesso. L’aspirapolvere si occuperà di rimuovere la restante polvere e procederai successivamente alla pulizia del cassettone.  La stessa operazione andrà effettuata con un panno elettrostatico che ti libererà definitivamente dello sporco.

Una volta al mese, però, non dimenticare di pulirle in maniera più approfondita con un panno leggermente umido, ben strizzato, con acqua calda e detergente neutro. Se le tapparelle sono in legno invece, devi utilizzare sola acqua calda. Un passaggio fondamentale per ottenere la vera pulizia è cambiare spesso l’acqua. Per lucidare i listelli è necessario passare successivamente un panno in microfibra. Lo stesso panno, ma leggermente inumidito, ti sarà utile per pulire la corda.

Manutenzione tapparelle

Perché la tapparella abbia una lunga vita è indispensabile effettuare una manutenzione periodica.  Almeno ogni 2 anni è utile lubrificare le guide ed il rullo. Sono queste le parti più soggette ad usura: la tapparella è soggetta a continuo strofinio sulle guide di scorrimento provocando il consumo dei bordi della tapparella. Di solito a danneggiarsi per prima è la parte esterna della tapparella poiché più esposta alle intemperie e al sole cocente. La rottura  delle cinghie, dell’avvolgitore e dei ganci che collegano tra loro le stecche, sono tra i guasti più comuni.

Se dovesse succederti una di queste cose stai sereno! In genere puoi risolvere sfilando la tapparella dall’alto e togliendola dal rullo. Ponendo la tapparella su un piano sarà più semplice sistemarne i listelli. Anche i ganci possono essere sfilati e sostituiti. Mentre fa parte della manutenzione periodica anche la sostituzione della corda. Basta rotolarla dalla fessura del rullo in cui si trova, tirando verso il basso. Comunque per evitare che la tapparella si rovini facilmente è sempre consigliabile alzare ed abbassarla lentamente per evitare danni meccanici.

Come riparare la tapparella guasta

Ma cosa fare in caso di danno alla tapparella? Magari non c’è stata la dovuta manutenzione oppure un urto l’ha danneggiata. In questi casi alcune piccole soluzioni sono a portata di mano. Se la tapparella non si apre più o si solleva solo poco e da una sola parte, è quasi impossibile sbagliarsi:  si sono rotte le cinghie che collegano la tapparella al rullo! In questo caso basta aprire il cassonetto e sostituire la cinghia con una della stessa lunghezza.

Se noti invece che le tapparelle si muovono a scatti o si bloccano all’improvviso, la prima cosa da controllare sono le guide laterali all’interno delle quali scorrono. Se non hai mai effettuato una pulizia approfondita allora è facile che la causa sia lo sporco accumulato nelle fessure. La pulizia, come spiegato sopra, accompagnata da un prodotto lubrificante spray sulla guida, dovrebbe risolvere il guasto.

Tra i danni più consistenti ci sono inoltre la rottura della guida e dei listelli. In questi casi è necessario recarsi presso un negozio di ferramenta e bricolage e dotarsi del pezzo nuovo. Nel primo caso per procedere alla sostituzione devi svolgere tutta la tapparella e sfilarla dalle guide. Anche le stecche possono rompersi, scolorirsi o deformarsi. In questo caso non scorreranno più agevolmente ma si incastreranno nelle guide. Per sostituirle avrai bisogno di una seconda persona che ti aiuti nel lavoro di sfilare l’avvolgibile in alto così da rimuovere i listelli. Dopo la sostituzione sarà necessario tirare la tapparella verso il basso, controllando che scorra correttamente nelle guide.

Rottura delle tapparelle quando è necessario chiamare l’esperto

Le soluzioni che ti abbiamo proposto per ovviare ad alcuni guasti comuni possono non essere semplici per chi non ha una grande manualità. Ci sono poi situazioni in cui è necessario provvedere alla sostituzione di tutta la tapparella e non di una delle sue parti. In questo caso affidarsi a uno degli esperti  SosMastro può essere la soluzione più veloce e pratica. Provvederemo noi alla sostituzione  e al montaggio della nuova tapparella in tempi brevi e con interventi celeri e mirati che solo un tecnico professionista può garantire. I nostri esperti fabbri si occupano, infatti, di:

  • montaggio di tapparelle blindate
  • sbloccaggio di qualsiasi tipo di tapparella
  • montaggio e riparazione di tapparelle in alluminio, acciaio, legno e pvc
  • montaggio e riparazione di tapparelle coibentate

Siamo disponibili 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 e siamo a tua disposizione per fornirti le indicazioni giuste per una manutenzione perfetta!