Come preparare il terrazzo per la primavera

Come preparare il terrazzo per la primavera


Bella stagione, voglia di vivere all’aperto

Ecco i primi caldi raggi di sole, arrivano le tiepide giornate primaverili, il pesco e il pero si riempiono di delicati fiori. Questi sono i primi segnali dell’arrivo della primavera. Le temperature più miti ci fanno venire voglia di vivere gli spazi aperti come il giardino o il terrazzo. Dopo un inverno di abbandono, le piante in vaso sono secche, le foglie hanno invaso il balcone ed è ora di dare una sistemata per poter invitare gli amici a casa. Vediamo da dove cominciare.

Facciamo pulizia!

La prima cosa da fare su un terrazzo che è rimasto inutilizzato a lungo è lavare tutte le superfici. Dal pavimento ai tavoli, alle sedie e ad eventuali rivestimenti. Butta tutti i vasi inutilizzati e le piante ormai secche. Solo una volta rinfrescato l’ambiente potrai comunicare a progettare un nuovo terrazzo. Dopo aver rimosso la polvere con la scopa di lava la balaustra in ferro con una soluzione di acqua e ammoniaca profumata e strofina bene con una spazzola di plastica resistente. Se il tempo è favorevole, lascia che la miscela asciughi poi passerai un pennello bagnato nell’olio vegetale per evitare le ruggini. Se, invece, la balaustra è in marmo usa il sapone di Marsiglia che oltre a essere neutro è incolore. Bastano 4 cucchiai di sapone di Marsiglia grattugiato in un secchio di acqua calda, mescola e, con una spazzola, togli le incrostazioni più difficili. Passa un panno per rimuovere il nero e una cera naturale per proteggere la pietra. Basterà poi usare 500 ml di acqua in un contenitore spray con ½ bicchiere di acqua ossigenata al 3% per tenere lontani gli uccelli dal tuo balcone.

Progetta il tuo spazio

Vediamo adesso come preparare il terrazzo per la primavera. Spesso in queste aree sono già presenti dei gazebo. Le grate in legno che si trovano facilmente in commercio sono un’ottima soluzione per creare una recinzione floreale. Scegli le grate che hanno alla base una fioriera, in modo che si possa fissare facilmente al terreno sotto il peso delle piante. Preferisci una pianta rampicante che, crescendo, crei una naturale barriera contro il vento, creando così il clima ideale per cenare fuori. Sotto al gazebo potrai mettere un tavolo in legno impregnato o preferibilmente in plastica, facile da lavare. Una soluzione più originale è quella di ricreare un piccolo salottino con un tavolino basso. Facili da trovare in commercio creano un ambiente più rilassato e sono facili da spostare per una cena sotto le stelle.

Come preparare il terrazzo per la primavera? Coprendolo di gerani!

Quali sono i tuoi fiori preferiti? La primavera regala un ampio ventaglio di opportunità sono svariate, infatti, le tipologie di fiori che è possibile coltivare in questo periodo. I gerani sono i fiori da terrazzo per definizione anche perché non richiedono cure particolari. Una volta messi in balcone e bagnati di tanto in tanto, non sarà più necessario fare altro. Le varietà di gerani sono diverse.  Eccone alcune:

Questo fiore è perfetto da appendere alla ringhiera oltre ad essere un ottimo repellente contro gli insetti.

Orto in terrazzo? Si può!

Basilico e piante aromatiche sono un’idea originale di far fiorire il terrazzo. Gli “aromi” sono infatti sufficientemente semplici da coltivare ma soprattutto molto utili da tenere in casa. Disponibili sempre e per ogni piatto semplicemente uscendo in balcone, salvia, rosmarino e timo sono solo alcune tra quelle più tradizionali da piantare. Non solo erbe sempre fresche ma anche profumi intensi inebrieranno le vostre serate estive. Se poi la vostra ambizione è quella di ricreare un orto in balcone ecco i nostri consigli: il modo più facile è quello di acquistare piantine da orto già pronte da trapiantare. Scegli di coltivare gli ortaggi che, oltre a produrre, decorano: pomodorini, fragole e fragoline, erba cipollina, peperoncini, insalatine, bietole colorate, magari da crescere insieme a fiori commestibili come il nasturzio o le violette. Avrai così un terrazzo veramente unico ed originale. Oltre che coloratissimo!

Marzo e aprile per dar vita al terrazzo

I mesi perfetti per lavorare in giardino o in terrazzo sono sicuramente marzo e aprile. In questo periodo, infatti m potrai dedicarti alle potature delle piante che fioriranno in primavera. Rose, siepi e varie piante da fiore che producono boccioli solo su rami nuovi, sono fra queste. Non tutte le piante vanno potate, però, bisogna stare attenti a rispettarne i tempi. Ci sono alcune piante, infatti, che fioriscono su rami vecchi e non nuovi, quindi tagliarli significa non farli fiorire come le rose botaniche, le camelie, le azalee e i gelsomini. Questo è anche il periodo migliore per i trattamenti parassitari: elimina funghi e insetti prima dell’arrivo del caldo che li aiuta a svilupparsi più velocemente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *