Home » Consigli per te! » Blog » Terrazze e giardini, scopri come illuminare gli esterni

Terrazze e giardini, scopri come illuminare gli esterni

Normative da rispettare ma anche tante idee per fare luce!

Hai un giardino o un terrazzo? Godere del proprio “dehors” è sempre un privilegio. Sono poche le persone, specie in città, che possono permettersi uno spazio all’aperto.  Ecco allora qualche suggerimento per illuminare le tue serate, con idee originali che creino atmosfera e magari facciano anche risparmiare!

Illuminazione ambienti esterni, cosa prevede la normativa

Per illuminare gli ambienti esterni, senza esagerare, è necessario progettare accuratamente il sistema di illuminazione. Affidarsi a un architetto e ad un bravo elettricista è la soluzione migliore per limitare il più possibile l’inquinamento luminoso. Questo fenomeno, troppo spesso sottovalutato, si ottiene quando la luce emessa è rivolta verso l’alto e, quindi, dispersa. Le leggi regionali contro l’inquinamento vietano flussi luminosi con componenti che superano i 90°, tranne rare eccezioni.

Una sorgente di luce artificiale deve presentare alcune condizioni specifiche:

  • per indice di resa cromatica deve avere una composizione spettrale simile alla luce naturale;
  • produrre meno calore possibile;
  • illuminare bene senza abbagliamento;
  • deve fornire un quantitativo di luce sufficiente in qualsiasi punto dell’ambiente;
  • non deve rilasciare prodotti di combustione quali anidride carbonica, acqua o altre sostanze volatili.

Per evitare l’inquinamento luminoso, dunque, i corpi illuminanti devono essere dotati di opportuni sistemi di schermatura ed essere correttamente installati.

Le soluzioni migliori per illuminare i tuoi esterni

Soluzioni già note, ma sempre efficaci, e il cui design nel tempo è molto evoluto, sono le lampade. Analizziamo le varie tipologie.

Le lampade da parete, plafoniere o applique da esterno con corpo luce in fusione di alluminio verniciato a polveri, ad esempio, rappresentano un sistema moderno e sicuro di illuminare gli esterni. Resistenti agli agenti esterni hanno diffusore in vetro pirex trasparente e sono perfetti per illuminare terrazze o portici ma anche giardini, se circondati da mura.

Le lampade da terra o piantane, possono valorizzare l’esterno con interessanti giochi di luce e renderlo uno spazio vivibile non solo d’estate, ma tutto l’anno. Il vantaggio di questo tipo di soluzione è quello di poterla spostare quando e dove vuoi e creare ogni volta nuovi scenari con nuovi punti di attenzione. Una lampada da terra per esterno è solitamente in alluminio, resistente ma leggera, tollera bene la pioggia e l’umidità. Le più richieste sono quelle a LED che garantiscono anche un buon risparmio di energia.

Le lampade da soffitto, invece, sono ottime per la zona cena, questa soluzione per illuminare gli esterni, infatti, garantirà la giusta luce calibrando bene le ombre.

Le lampade a sospensione sono le più versatili e originali. Sono tantissimi i modelli di lampade sospese per esterno: in metallo per uno stile moderno, in vetro per creare atmosfere soffuse e giochi di luce. Per un ambiente dallo stile classico, invece, la ceramica è d’obbligo, ispirata alle maioliche vietresi o essenziale in gres porcellanato.

L’illuminazione alternativa per il tuo giardino

Se, invece, cerchi una illuminazione originale ed alternativa per il tuo giardino possiamo darti qualche dritta più “trendy”. L’illuminazione per esterni più stilosa del momento è sicuramente quella delle catene luminose. Si tratta di fili con lampadine pendenti che simulano un po’ l’illuminazione vintage delle sagre di paese.  Gettonatissime nei matrimoni delle celeb, le catene luminose sono la soluzione completa (coprono ampi spazi), divertente e originale per illuminare i tuoi esterni. Se invece i tuoi gusti sono più semplici e ami la razionalità degli spazi  e delle forme, puoi optare per i paletti luminosi. Ideali per illuminare vialetti o sentieri, percorsi o perimetri, rispondono ad una funzione decorativa ed estetica. Sono, inoltre, semplici da installare e spostare. Per ingressi, viali, scalette e sentieri, sono da prendere in considerazione anche i segnapasso led che illuminano il percorso da seguire nel buio e, se ben posizionate, possono fungere da complementi d’arredo. In commercio ne esistono led e fotovoltaici. Sempre ad energia solare, ti suggeriamo le piccole torce reperibili facilmente nei negozi di hobbistica e giardinaggio. Infilate nel prato, o in vasi di terra, si caricano durante il giorno per poi offrire punti di luce soffusa la notte.

E tu, che luce scegli per illuminare gli esterni?

Il modo in cui scegli di illuminare i tuoi spazi esterni deve rispondere prima di tutto ad un’esigenza funzionale . Deve, cioè, risolvere un problema. Per fare questo, il supporto di un esperto può essere decisivo. E’ necessario, infatti, fare attenzione che l’illuminazione per esterni non risulti troppo forte e diretta, cercando soluzioni discrete. Una attenta progettazione permetterà di valorizzare lo spazio al meglio, creando la giusta alternanza di luci ed ombre. Una regola fissa che potrà orientarti nella distribuzione delle luci è quella di creare un’illuminazione soffusa nella zona relax e punti di luce più decisi nella zona dedicata nell’area pranzo/cena.